Premio Apollonio 2017 al produttore cinematografico Domenico Procacci

Giovedì, 29 Giugno 2017 09:44
Premio Apollonio 2017 al produttore cinematografico Domenico Procacci

Premio Apollonio 2017 a Domenico Procacci, produttore cinematografico e fondatore della casa di produzione Fandango. Il riconoscimento verrà consegnato nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento di Lecce venerdì 30 giugno alle 21 (ingresso invitati a partire dalle 20.30).

Sul palco del Rettorato durante la serata, condotta come di consueto da Neri Marcorè, numerosi ospiti. Tra questi alcuni dei protagonisti del “Ruggito del Coniglio”, apprezzatissima trasmissione radiofonica di Radio 2: confermato infatti l’arrivo del conduttore Marco Presta, del musicista Attilio Di Giovanni, di Max Paiella, ma anche la presenza di alcuni componenti della band di Radio 2 Social Club, tra cui il maestro Stefano Cenci e Claudio Trippa. Tra gli ospiti, inoltre, anche il famoso mentalista Walter Di Francesco, che si è aggiudicato di recente l'Oscar Internazionale della Magia -  il Merlin Award - in passato conferito a David Copperfield e al Mago Silvan; altri personaggi del mondo dello spettacolo potrebbero inoltre confermare la propria presenza al Premio in queste ultime ore.

Organizzato da Marcello e Massimiliano Apollonio, il Premio, nato per celebrare i pugliesi di successo nel campo delle arti, dello spettacolo, della moda, della letteratura,  è stato assegnato nel 2016 a Lunetta Savino, nel 2015 a Ennio Capasa e ancora, andando indietro nel tempo, a Renzo Arbore, Antonio Caprarica, Sergio Rubini, Caparezza, Ferzan Ozpetek, Emilio Solfrizzi, Giuliano Sangiorgi, Gianrico Carofiglio, il duo Corrado Nuzzo – Maria De Biase, Marcello Sambati. Nutrito anche l’elenco degli ospiti illustri della storia del Premio: Francesco De Gregori, Marcello Masi, Virginia Raffaele, la Banda Osiris, Franco Battiato, Lillo e Greg, Francesca Reggiani, il Trio Medusa, Dario Vergassola, Max Paiella, Andrea Perroni, Catena Fiorello, Erica Mou, Simone Colombari, Alessandro Quarta, Roy Paci.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato. Codice HTML non è permesso.